La rete di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell

Riassumere le relazioni tenute da Jefferey Epstein e Ghislaine Maxwell sembra un’impresa titanica, a volte pare talmente assurda da aver dubbi sulla sua veridicità.

Forse è per questo che la valutazione della situazione è spesso relegata a una “teoria della cospirazione” da parte di coloro che non hanno familiarità con i dettagli orribili di questa operazione di traffico sessuale di minori che attraversa i mondi dell’alta finanza, della scienza d’élite, dell’intelligence segreta e della politica internazionale.

Quando si guarda più in profondità, la rete specifica detenuta sia da Epstein che da Maxwell è a dir poco impressionante a livello globale e significativamente influente.

Proprio mentre è iniziato il processo di Ghislaine Maxwell, èimportante essere consapevoli della strategia della famiglia Maxwell, insieme al loro impero mediatico miliardario. La leva ottenuta attraverso l’accesso e il successivo ricatto di individui molto influenti ha fornito a Ghislaine, Jeffrey e ai complici gli strumenti per consentire l’abuso e il traffico di minori su scala internazionale.

Leggi tutto “La rete di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell”

Processo Maxwell al via, le dichiarazioni d’apertura e il primo testimone

Si apre il processo a Ghislaine Maxwell, con Epstein al centro del dibattito
Un procuratore ha descritto Jeffrey Epstein e la sua fidanzata e socia di lunga data, la signora Maxwell, come “partner nel crimine”.

Più di due anni dopo che Jeffrey Epstein è stato trovato morto in una cella della prigione, il processo a Ghislaine Maxwell – la donna che i procuratori dicono che lo ha aiutato a reclutare, ad adescare e ad abusare di giovani ragazze – è iniziato.

La Maxwell e Epstein erano “partner nel crimine“, ha detto alla giuria un procuratore federale, Lara Pomerantz. La Maxwell ha sfruttato sessualmente le giovani ragazze carpendo la loro fiducia, ha contribuito a normalizzare la condotta sessuale abusiva e poi le ha “servite” ad Epstein in uno schema decennale, ha detto il procuratore.

L’imputata e Epstein hanno fatto credere alle giovani ragazze che i loro sogni potevano diventare realtà“, ha detto la Pomerantz nella Corte Federale Distrettuale. “Le hanno fatte sentire speciali, ma era una copertura“.

Dietro le porte chiuse“, ha detto la Pomerantz, “l’imputata e Epstein stavano commettendo crimini atroci. Stavano abusando sessualmente di ragazze adolescenti”.

Leggi tutto “Processo Maxwell al via, le dichiarazioni d’apertura e il primo testimone”