Fauci, Daszak e l’EcoHealth Alliance

Inseguendo la fama scientifica, le sovvenzioni in dollari e l’approvazione del Dr. Anthony Fauci, Peter Daszak ha trasformato l’organizzazione no profit EcoHealth Alliance, finanziata dal governo americano, in uno sponsor della ricerca sui virus rischiosa e all’avanguardia sia negli Stati Uniti che a Wuhan, in Cina. 

Basandosi su oltre 100.000 documenti trapelati, un’indagine di Vanity Fair a firma di Katherine Eban mostra come un’organizzazione dedicata alla prevenzione della prossima pandemia si sia trovata sospettata di aver contribuito ad avviarne una.

Il 18 giugno 2021, un biologo evoluzionista di nome Jesse D. Bloom ha inviato la bozza di un articolo scientifico inedito che aveva scritto al dottor Anthony Fauci, il capo consulente medico del presidente degli Stati Uniti. Bloom è un 43enne occhialuto e dall’aspetto fanciullesco, spesso vestito con camicie a scacchi a maniche corte, specializzato nello studio dell’evoluzione dei virus. “È lo scienziato più etico che conosco“, ha detto Sergei Pond, un collega biologo evoluzionista. “Vuole scavare in profondità e scoprire la verità“.

Il documento che Bloom aveva scritto, noto come preprint, perché doveva ancora essere sottoposto a revisione paritaria o pubblicato, conteneva rivelazioni sensibili sul National Institutes of Health, l’agenzia federale che sovrintende alla ricerca biomedica. Nell’interesse della trasparenza, voleva che Fauci, che dirige una subagenzia del NIH, l’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive (NIAID), lo vedesse in anticipo. In circostanze normali, il preprint avrebbe potuto innescare un rispettoso scambio di opinioni. Ma questo non era un preprint ordinario, né un momento ordinario.

Leggi tutto “Fauci, Daszak e l’EcoHealth Alliance”

Scoperti nuovi esperimenti di Fauci sugli animali

Risale a fine ottobre lo scandalo che ha travolto Anthony Fauci, accusato di aver condotto tramite il National Institutes of Health da lui diretto esperimenti terribili su cuccioli di beagle, appoggiandosi ad un laboratorio in Tunisia.

La vicenda ha generato una serie di ripercussioni negli Stati Uniti, poichè è stato certificato che, nononstante non ancora chiarita la posizione del Dr. Anthony Fauci, il  National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) ha effettivamente finanziato  con una spesa di quasi mezzo milione di dollari dei contribuenti gli esperimenti sui Beagles, e soprattutto è stato confermato il trattamento disumano degli animali esposto a parassiti, praticamente mangiati vivi, senza possibilità di farsi sentire perchè erano state tolte le corde vocali.

In attesa di chiarire definitivamente il coinvolgimento di Fauci, ed è difficile pensare il contrario vista la sua posizione al NIAID, mentre forze bipartisan si sono immediatamente mosse negli Stati Uniti per metterlo di fronte alle sue responsabilità, guidate dal Senatore Paul, emerge in queste ore un altro caso di esperimenti disumani sugli animali, sempre patrocinati dall’Istituto guidato da Fauci.

Il dottor Anthony Fauci e il National Institutes of Health stanno usando un’isola al largo della costa della Carolina del Sud per allevare scimmie da utilizzare in orribili esperimenti di “massimo dolore” sugli animali.

Leggi tutto “Scoperti nuovi esperimenti di Fauci sugli animali”