Arizona in subbuglio, non solo audit di Maricopa!

Siamo tutti in attesa del rilascio ufficiale dei risultati dell’audit di Maricopa, ma in Arizona la battaglia si sta combattendo anche su altri fronti.

Nonostante i risultati preliminari siano stati resi pubblici da oltre due mesi, sebbene le ultime notizie trapelate lascino presagire un effetto devastante in Arizona a seguito dell’audit di Maricopa, la revisione forense non è l’unico problema, per usare un eufemismo, che il Governatore Ducey, insieme al Segretario di Stato Katie Hobbs, si trova ad affrontare.

Un gruppo di cittadini dell’Arizona, infatti, ha depositato in questi giorni presso la Corte Suprema dello Stato due azioni, la prima volta in relazione alla sua posizione per l’emergenza covid19, la seconda per decertificare le macchine da voto Dominion.

Il writ of mandamus

Il 17 settembre i cittadini dell’Arizona, rappresentati da Daniel Wood, hanno depositato un Writ of Mandamus in Corte Suprema, volto ad assicurarsi che Ducey riporti la sua posizione al rispetto della Costituzione nella legislazione statale contro le restrizioni covid imposte dal governo federale.

Leggi tutto “Arizona in subbuglio, non solo audit di Maricopa!”

Please follow and like us:
Pin Share

Gli USA mettono in dubbio la campagna dei richiami dei vaccini? Cosa si cela dietro le dimissioni dei funzionari FDA

In dubbio ufficialmente la campagna dei richiami del vaccino covid19?

Proprio qualche giorno fa, pubblicammo un articolo a firma Giovanna G, “il giro delle poltrone redditizie” che esaminava le correlazioni tra i suoi più importanti funzionari e big pharma.

Cosa nascondono le dimissioni dei funzionari FDA?

A distanza di poco più di una settimana, emerge che gli stessi due massimi funzionari dimissionari della FDA responsabili della ricerca sui vaccini, hanno firmato una lettera su The Lancet che mette fortemente in guardia contro i richiami dei vaccini.

Un notevole segno che il progetto di contenimento del virus gestito dal governo americano è nelle fasi finali prima di crollare. Interessante quanto ripreso da Jeffrey A. Tucker è fondatore e presidente del Brownstone Institute, che si sintetizza di seguito, perchè, a ben vedere, richiama esattamente quanto sta accadendo nel nostro paese.

I richiami sono già stati promossi dai principali sostenitori del blocco Neil Ferguson dell’Imperial College e Anthony Fauci del NIH, anche di fronte alla crescente incredulità del pubblico verso i loro consigli “esperti”.

Il fatto che questi due funzionari della FDA si esprimano con seri dubbi – e la loro prospettiva è certamente sostenuta dalla non impressionante esperienza dei richiami in Israele – introduce una grande rottura nella narrativa secondo cui gli esperti in carica meritano la nostra fiducia e deferenza.

In realtà, cosa è in gioco? Non solo i richiami.

Si tratta della volontà di togliere il controllo della gestione della salute agli individui e ai professionisti medici e di consegnarlo a funzionari governativi con potere coercitivo.

Leggi tutto “Gli USA mettono in dubbio la campagna dei richiami dei vaccini? Cosa si cela dietro le dimissioni dei funzionari FDA”

Please follow and like us:
Pin Share