Planned Parenthood: piccoli involontari donatori d’organo

Nel 2013 negli Stati Uniti aveva fatto scalpore la rivelazione che Planned Parenthood, il più noto ente americano per la difesa del diritto all’aborto,  non fosse un’organizzazione così tanto etica, poiché invischiata palesemente in un giro di cessione onerosa a terzi di parti di feti di aborti procurati, avvenuti nelle loro strutture.

Grazie ad un gruppo di cosiddetti  “citizen journalists” – giornalisti ed attivisti che usano il giornalismo per fare denuncia sociale –  che hanno girato video sotto copertura e raccolto centinaia di documenti – è stato smascherato uno dei traffici più orribili praticati sui corpicini dei bambini ancora non nati.

Questo gruppo si chiama Center for Medical Progress, un’organizzazione anti-aborto fondata e guidata da David Daleiden.

Fingendosi un potenziale acquirente di tessuto fetale, Daleiden aveva catturato prove video che suggerivano che abortisti, dirigenti di Planned Parenthood e aziende di biotecnologia erano impegnati in una campagna sistematica per trarre profitto dalle parti del corpo dei bambini abortiti, in violazione delle leggi statali e federali.

Leggi tutto “Planned Parenthood: piccoli involontari donatori d’organo”