Il CEO di BioNTech ammette: vaccino Covid19 ogni anno, come l’antinfluenzale

Le persone di tutto il mondo dovranno farsi un vaccino contro il Covid-19 una volta all’anno, almeno quando si tratta del vaccino Pfizer.
Questo è quanto ha ribadito il CEO di BioNTech Ugur Sahin in un’intervista domenica con il quotidiano tedesco Bild, mentre elogiava la qualità della sua dose di richiamo e definiva il vaccino, co-sviluppato dalla sua azienda, “molto efficace”.

Drastico calo dell'efficacia del vaccino Covid – studio

Alla domanda se le persone dovrebbero essere preoccupate per le “infezioni rivoluzionarie” – per le quali i vaccinati con il vaccino Pfizer-BioNTech hanno  sviluppato comunque sintomi covid-19 – Sahin ha respinto tali preoccupazioni, dicendo che il vaccino offre una “protezione del 90%” contro i casi che richiedono cure intensive in quelli di età superiore ai 60 anni.

Le ammissioni sulla copertura del vaccino e la necessità del richiamo

Il CEO di BioNTech ha affermato che il vaccino garantisce un livello “molto alto” di protezione contro le malattie gravi che dura fino a nove mesi, aggiungendo comunque che questo livello inizia a diminuire “dal quarto mese”.

Per mantenere la protezione, Sahin ha fortemente spinto per le dosi di richiamo, sostenendo che non solo avrebbero ripristinato i livelli di anticorpi, ma avrebbero potenzialmente aiutato “a fermare … catene di infezione.”

Sahin ha anche incoraggiato i medici ad essere “il più pragmatici possibile” quando si tratta di dare il via libera alla vaccinazione e “a non mandare a casa le persone non vaccinate che potrebbero essere vaccinate senza problemi”.

Il CEO di BioNTech ritiene che in futuro le persone potrebbero aver bisogno di essere sottoposte a dosi di richiamo una volta all’anno, precisando che Pfizer si aspetta che la protezione di un richiamo “duri più a lungo” dell’immunità iniziale che si acquisisce dopo aver ricevuto due dosi del vaccino.

“Successivamente … le vaccinazioni possono essere necessarie solo ogni anno, proprio come [con] l’influenza “, le sue parole, che vanno a confermare quanto ormai da tempo si va ripentendo, finendo per essere tacciati come complottisti.

Attualmente, il Centro federale tedesco per l’educazione alla salute – un’agenzia subordinata al Ministero della Salute – raccomanda una dose di richiamo sei mesi dopo aver ottenuto la seconda dose di un vaccino. Sottolinea inoltre che “la vaccinazione di richiamo ha senso dopo un intervallo minimo di circa quattro mesi”.

La FDA approva i colpi di richiamo Covid per tutti gli adulti statunitensi

 

Vaccino come prevenzione o per interessi economici?

L’intervista di Sahin arriva pochi giorni dopo che è stato rivelato che Pfizer, BioNTech e Moderna stanno realizzando un profitto combinato di $ 65.000 ogni minuto, tutto grazie al loro vaccino Covid-19. Questo secondo le stime fatte dalla People’s Vaccine Alliance (PVA) – un’associazione che chiede un più ampio accesso ai vaccini.

Il PVA ha stimato che le tre società guadagneranno un totale di $ 34 miliardi di profitti combinati al lordo delle imposte solo quest’anno, il che si traduce approssimativamente in oltre $ 1.000 al secondo e $ 93,5 milioni al giorno.

PVA ha criticato le tre società per il loro rifiuto di consentire il trasferimento della tecnologia dei vaccini nonostante abbia ricevuto un finanziamento pubblico combinato di 8 miliardi di dollari. Una tale mossa potrebbe aumentare l’offerta globale e salvare milioni di vite, oltre a ridurre i prezzi, ha detto l’associazione.

“Pfizer, BioNTech e Moderna hanno usato i loro monopoli per dare priorità ai contratti più redditizi con i governi più ricchi, lasciando i paesi a basso reddito senza protezione”, ha detto Maaza Seyoum dell’African Alliance e della People’s Vaccine Alliance Africa.

Insomma….

Purtroppo ancora troppe persone non hanno compreso che dietro al vaccino si nasconde un’enorme interesse economico e certo il fatto che la Food and drug administration (Fda), l’agenzia americana per i medicinali, ha chiesto a un giudice federale di far aspettare il pubblico fino all’anno 2076 per divulgare tutti i dati e le informazioni su cui si è basata per autorizzare il vaccino Covid-19 di Pfizer, dovrebbe far riflettere.

Lasciando perdere in questo frangente tutti i dubbi sul contenuto del vaccino e sulle conseguenti reazioni avverse a breve, medio e lungo termine, decisamente per la maggior parte ancora sconosciute e la mancanza di trasparenza ne è emblematica rappresentazione, mi chiedo come sia possibile non porsi il dubbio di essere di fronte ad una grottesca sceneggiatura e persistere nel volerne essere attori inconsapevoli.

Il nemico è la paura. Si pensa che sia l’odio; ma, è la paura. (Mahatma Gandhi)

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.