Arizona in subbuglio, non solo audit di Maricopa!

Siamo tutti in attesa del rilascio ufficiale dei risultati dell’audit di Maricopa, ma in Arizona la battaglia si sta combattendo anche su altri fronti.

Nonostante i risultati preliminari siano stati resi pubblici da oltre due mesi, sebbene le ultime notizie trapelate lascino presagire un effetto devastante in Arizona a seguito dell’audit di Maricopa, la revisione forense non è l’unico problema, per usare un eufemismo, che il Governatore Ducey, insieme al Segretario di Stato Katie Hobbs, si trova ad affrontare.

Un gruppo di cittadini dell’Arizona, infatti, ha depositato in questi giorni presso la Corte Suprema dello Stato due azioni, la prima volta in relazione alla sua posizione per l’emergenza covid19, la seconda per decertificare le macchine da voto Dominion.

Il writ of mandamus

Il 17 settembre i cittadini dell’Arizona, rappresentati da Daniel Wood, hanno depositato un Writ of Mandamus in Corte Suprema, volto ad assicurarsi che Ducey riporti la sua posizione al rispetto della Costituzione nella legislazione statale contro le restrizioni covid imposte dal governo federale.

Leggi tutto “Arizona in subbuglio, non solo audit di Maricopa!”

I segreti delle armi biologiche americane

Traducendo un articolo del dr. Mercola sulle armi biologiche americane pubblicato sul suo blog il 15 settembre scorso, mi son fatta prender la mano, il mouse e tutta la tastiera…

Ed ho scoperto storie interessanti sull’installazione medico-militare di Fort Detrick, nel Maryland.

Fort Detrick, MD (Maryland) – U.S. Army Bases – History, Locations, Maps & Photos

La mia ricerca parte dal 16 marzo 2020 quando – per la prima volta – viene riportata  con un tweet dell’allora  presidente Trump la parola “Chinese Virus” in riferimento all’origine del virus SARS-CoV-2 che ha causato la pandemia di Covid-19 .

Il sospetto era che il coronavirus potesse essere fuggito, accidentalmente o meno, da un laboratorio nella città cinese centrale di Wuhan, dove il virus era stato registrato per la prima volta e che si fosse sparso nel mercato umido di Huanan, dove è emerso il primo gruppo di infezioni.

Al di là di una provocatoria connotazione xenofoba e discriminatoria, rimarcata dagli avversari di Trump, con tale dichiarazione l’ex presidente USA voleva rispondere alle teorie del complotto cinesi.

Questi ultimi  sostenevano che i militari americani fossero stati i veri responsabili della diffusione del virus a Wuhan, durante lo svolgimento dei Giochi Mondiali Militari dal 18 al 27 ottobre 2019.

Leggi tutto “I segreti delle armi biologiche americane”